Le "crown"

Guide, news e articoli hi-tech

Come scegliere una micro sd per smartphone

Chiunque abbia acquistato uno smartphone o altri dispositivi come videocamere o fotocamere, magari consultando dei siti specializzati, come per esempio s-m-webblog.com,  si sarà trovato nella situazione di avere una scarsa memoria oppure semplicemente di avere la necessità di disporre di più spazio per salvare i propri dati. In questo caso, la soluzione migliore è acquistare una microSD, una scheda di memoria esterna che si può inserire nei propri dispositivi e che permette di estendere la memoria a disposizione, raggiungendo dimensioni anche molto elevate.

come scegliere una microsd per smartphone

Come scegliere una micro sd per smartphone

Se la microSD verrà destinata ad uno smartphone, allora i suoi utilizzi saranno principalmente due: in primo luogo sarà utile per archiviare elementi multimediali quali foto e video; in secondo luogo, potrà essere impiegata come memoria interna che permetta, tra le altre cose, di installare applicazioni. In questo caso, infatti, la microSD è una vera e propria ancora di salvezza, soprattutto per quegli smartphone che sono dotati di memorie particolarmente ristrette come 4 e 8 GB.

Ovviamente, non tutte le microSD sono uguali tra loro, e scegliere il modello più adatto può essere difficile per chi se ne intende poco ed è quindi poco esperto in materia. Innanzitutto, prima di scegliere una microSD bisogna tenere in considerazione che i due elementi che permettono di effettuare una prima distinzione sono la capacità (che va dai 2GB fino a raggiungere i 2TB) e la velocità in lettura e scrittura (misurata in MB/s, ovvero megabyte al secondo).

Mentre la dimensione fisica può non essere troppo rilevante, poiché inserita all’interno di un adattatore apposito, può tranquillamente diventare una scheda SD normale, ciò che interessa conoscere è la capacità interna. Infatti, vi sono tre tipologie classiche in base alla capacità: microSD, microSDHC (dove HC sta per High Capacity) e microSDCX (dove XC sta per eXtended Capacity).

Mentre la microSD classica ha generalmente una capacità massima di 2 GB, la microSDHC ha una capacità più estesa che può arrivare fino a 32 GB. La microSDXC, invece, ha una capacità ancora maggiore che va dai 64 GB ai 2 TB. Quest’ultimo modello, in particolare, non è sempre compatibile con tutti i dispositivi, cosa che invece è generalmente valida per le microSDHC e per questo è sempre meglio controllare le istruzioni del dispositivo prima di acquistare una microSD di questo tipo.

Il secondo elemento utile per scegliere una microSD adatta alle nostre necessità è la classe della scheda, che sta ad indicare la velocità minima sequenziale di scrittura e viene espressa in MB/s (megabyte al secondo), valore particolarmente rilevante nel caso di dispositivi in grado di creare dei video. Infatti, più è elevata la velocità di scrittura, maggiore sarà la qualità dei video, che arriveranno al Full HD o anche al 4K.

Nello specifico, possono essere di classe 2, di classe 4, di classe 6 o di classe 10 e hanno rispettivamente una velocità di 2 MB/s, 4 MB/s, 6 MB/s e 10 MB/s. Oggi, poi, sono in vendita anche dei modelli con una velocità ancora maggiore, ovvero UHS-I 1 (10 MB/s), UHS-I 3 (30 MB/s), UHS-II 1 (10 MB/s) e UHS-II 3 (30 MB/s) e che vengono classificate in base al BUS speed (velocità interna di trasferimento).

Nella scelta della microSD più adatta alle nostre esigenze, poi, bisogna sempre tenere in considerazione che la capacità indicata non è mai quella effettiva: per esempio, quando viene indicato che la capacità è di 8 GB, bisogna considerare che quella effettiva sarà leggermente inferiore, circa il 7,4% in meno. In più, si dovrebbero evitare modelli troppo economici poiché potrebbe trattarsi di schede dalla capacità contraffatta, ovvero la cui capacità reale è differente da quella indicata.

In conclusione, prima di acquistare una microSD si devono fare alcune considerazioni sull’uso che se ne farà e sulle nostre necessità. Una volta fatto ciò, si potrà scegliere un modello che sia compatibile con il dispositivo desiderato, tenendo conto della capacità interna e della velocità minima sequenziale di scrittura, elementi imprescindibili per scegliere una microSD valida ed efficiente e dai molti utilizzi.